Oggetti smarriti

Rivolgersi al Servizio Economato, Patrimonio e Contabilità Economica.

Ricezione degli oggetti ritrovati:
L'ufficio economato riceve in deposito gli oggetti ritrovati, identifica la persona che ne fa la consegna, annota le circostanze del ritrovamento e rilascia una ricevuta al ritrovatore.

Notizia del ritrovamento:
La consegna delle cose ritrovate viene resa nota, con pubblicazione all'albo pretorio del Comune, mediante avviso da farsi per due domeniche successive: l'avviso resta affisso per tre giorni ogni volta.

Restituzione della cosa al proprietario:
Se la natura e le dimensioni degli oggetti lo consentono, come documenti personali, gli stessi vengono spediti direttamente al proprietario se residente nel Comune di Cento, o al Comune di residenza, con invito a procedere alla restituzione.
Gli oggetti ritrovati verranno restituiti a colui che, entro un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione, dichiari e provi di esserne il proprietario.

Restituzione della cosa al ritrovatore:
Trascorso un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione all'albo pretorio, senza che si sia presentato il proprietario, la cosa depositata appartiene a chi l' ha ritrovata.
La cosa deve quindi essere restituita al ritrovatore, personalmente od a persona dallo stesso espressamente incaricata, munita di delega con firma autenticata e ricevuta rilasciata al momento del deposito dell'oggetto ritrovato.

Premio dovuto al ritrovatore:
Il proprietario deve pagare al ritrovatore, se questi lo richiede, il premio stabilito dall'art. 930 del C.C., con l'esclusione di ogni ingerenza o mediazione del personale del Comune addetto al servizio.

Uffici e strutture

Tel. E-mail
Economato, Patrimonio e Contabilità Economica 0516843220 economo@comune.cento.fe.it