Data di ultima modifica: 
23 Luglio 2019

Informativa in ordine alla protezione dei dati personali e tutela della riservatezza

Ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito “GDPR 2016/679”), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, si informa che i dati personali da Lei forniti formeranno oggetto di trattamento nel rispetto degli obblighi di riservatezza previsti dalla normativa sopra richiamata cui è tenuto il Comune di Cento.

Ai sensi  di quanto previsto dal richiamato Regolamento Europeo n. 679/2016 si precisa quanto segue:

  1. Facendo riferimento all’art. 13 Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, si precisa che:

a) titolare del trattamento è il Comune di Cento ed i relativi dati di contatto sono i seguenti: sede in via M. Provenzali 15 sede provvisoria in via Guercino 62 44042 Cento (FE) - pec comune.cento@cert.comune.cento.fe.it - tel. 0516843100;

b) con deliberazione di Giunta Comunale n. 199 in data 24/05/2018 del Comune di Cento è stato designato il Responsabile della protezione dei dati personali del Comune di Cento: Lepida S.p.A. con sede in via della Liberazione 15 Bologna - CF: 02770891204. I dati di contatto del referente del DPO sono: - Kussai Shahin, tel. 0516338844 - mail: dpo-team@lepida.it - PEC: segreteria@pec.lepida.it

  1. Base giuridica - Il trattamento è svolto:
    • sulla base indicata dall'art. 6, par 1, lett. c) del GDPR per adempiere agli obblighi legali del Comune di Cento che discendono (in via esemplificativa ma non esaustiva)  dall'accertamento dell'infrazione al Codice della Strada (Dlgs 285/1992 e ss.mm.ii.) e dal relativo Regolamento di Esecuzione , dai Regolamenti Comunali, dalle Leggi della Regione Emilia Romagna che attribuiscono obblighi legali e competenze alla Polizia Locale , dal Testo Unico Leggi di P.S. e relativo Regolamento di Esecuzion,   D.Lgs 114/1998, D.Lgs152/2006 , e comunque per adempiere a qualsiasi ulteriore obbligo legale connesso alle funzioni amministrative relative ai servizi resi dal settore interessato
    • sulla base indicata dall'art. 6, par 1, lett. e) del GDPR, nell'esercizio dei pubblici poteri individuati ( in via esemplificativa ma non esaustiva) dal Testo Unico sugli Enti Locali (D. Lgs. 267/2000), dalla Legge Quadro sulla polizia Municipale (L. 65/1986), dalle Leggi della Regione Emilia Romagna che disciplinano la Polizia Locale (LR24/2003 e ss.mm.ii.) ed altre Leggi Regionali che  attribuiscono pubblici poteri alla Polizia Locale,  dal Codice della Strada  (D. Lgs. 285/1992 e s.m.e i.) dal relativo Regolamento di esecuzione , dai Regolamenti Comunali, Tulps, , D.Lgs 114/1998, D.Lgs152/2006 e comunque  per l’esecuzione di una qualsiasi ulteriore  funzione connessa all’esercizio di pubblici poteri inerenti le funzioni amministrative relative ai servizi resi dal Settore in intestazione
  1. Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e manuale, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 in materia di misure di sicurezza, ad opera di soggetti appositamente autorizzati in ottemperanza a quanto previsto dagli art. 29 GDPR 2016/ 679 Eventuali altri trattamenti soggetti a norme penali o disciplinati da norme procedurali di natura penale (ivi compresa la Direttiva UE n. 680/2016) non rientrano nell'ambito di applicazione del GDPR.
  1. Finalità. Il trattamento è altresì finalizzato:
  • al rispetto degli obblighi di legge posti in capo al Comune di Cento dalla normativa sopra richiamata, nonché dalle norme vigenti ed applicabili;
  • a consentire altresì i dovuti controlli imposti dalla normativa.
  1. Destinatari. In conseguenza dell'adempimento degli obblighi previsti dalla legge, il Comune di Cento, in qualità di titolare del trattamento, potrà comunicare ad Enti Pubblici e Istituzioni, dati personali raccolti per le finalità sopra indicate.
  2. Trasferimento dei dati a Paesi terzi o organizzazioni internazionali. Non è intenzione del titolare del trattamento di trasferire dati personali a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale.
  1. Periodo di conservazione dei dati. Nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità e minimizzazione dei dati, ai sensi dell’art. 5 GDPR 2016/679, i suoi dati personali saranno conservati per il periodo di tempo necessario per il conseguimento delle finalità per le quali sono raccolti e trattati
  2. Diritti dell'interessato. E' sempre garantito l'esercizio dei diritti previsti dagli articoli da 15 a 22 del GDPR. In particolare :

a) chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità de idati;
b) ottenere la rettifica e la cancellazione dei dati;
c) ottenere la limitazione del trattamento;
d) ottenere la portabilità dei dati, ossia riceverli da un titolare del trattamento, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, e trasmetterli ad un altro titolare del trattamento senza
impedimenti;
f) opporsi al trattamento in qualsiasi momento ed anche nel caso di trattamento per finalità di marketing diretto;
g) proporre reclamo a un’autorità di controllo.

  1. Modalità di trattamento. Il trattamento è effettuato con mezzi automatizzati, anche elettronici, e mezzi analogici. Il Comune di Cento non adotta alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, del Regolamento UE n. 679/2016, ad eccezione del  trattamento decisionale automatizzato collegato all'eventuale decurtazione dei punti alla Patente di Guida, secondo le previsioni di cui al cds: in tal senso è applicabile il disposto di cui all'art. 22, paragrafo 1, lett. b) del GDPR.  Per esigenze di gestione interna dei servizi di polizia municipale, i dati relativi alle attività di accertamento delle violazioni al cds potranno essere trattati in forma aggregata ed anonima, nel rispetto del Reg. UE n. 679/2016 e dei diritti e delle libertà fondamentali degli interessati.

Informativa sulla privacy relativa alla Videosorveglianza Comunale

Ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito “GDPR 2016/679”), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, si informa che i dati personali da Lei forniti formeranno oggetto di trattamento nel rispetto degli obblighi di riservatezza previsti dalla normativa sopra richiamata cui è tenuto il Comune di Cento. Ai sensi  di quanto previsto dal richiamato Regolamento Europeo n. 679/2016 si precisa quanto segue:

  1. Facendo riferimento all’art. 13 Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, si precisa che:

a) titolare del trattamento è il Comune di Cento ed i relativi dati di contatto sono i seguenti: sede in via M. Provenzali 15 sede provvisoria in via Guercino 62 44042 Cento (FE) - pec comune.cento@cert.comune.cento.fe.it - tel. 0516843100;

b) con deliberazione di Giunta Comunale n. 199 in data 24/05/2018 del Comune di Cento è stato designato il Responsabile della protezione dei dati personali del Comune di Cento: Lepida S.p.A. con sede in via della Liberazione 15 Bologna - CF: 02770891204. I dati di contatto del referente del DPO sono: - Kussai Shahin, tel. 0516338844 - mail: dpo-team@lepida.it - PEC: segreteria@pec.lepida.it

  1. Base giuridica - Il trattamento è svolto in base alle seguenti norme :
  2. il D.L. 14/2017, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 aprile 2017, n. 48;
  3. Il Decreto Legge 23 febbraio 2009, n. 11 e convertito nella legge 23 aprile 2009, n. 38 art 6 comma 7;
  4. L’art. 54 del d.lg. 18 agosto 2000, n. 267;
  5.  L.R. 24/2003 Regione Emilia-Romagna;
  6. Il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016;
  7.  La Direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, disciplina la protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati;
  8. Il Dlgs 10/08/2018 nr 101 : <<Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati>>
  9. Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 15 del 15.01.2018, pubblicato sulla GU n. 61 del 14/03/2018, recante "Regolamento a norma dell'articolo 57 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante l'individuazione delle modalità di attuazione dei principi del Codice in materia di protezione dei dati personali relativamente al trattamento dei dati effettuato, per le finalità di polizia, da organi, uffici e comandi di polizia
  10. Il  Provvedimento in materia di videosorveglianza 8 aprile 2010 Garante per la protezione dei dati personali;
  11. La Circ. n. 558/SICPART/421.2/70/224632 del 2 marzo 2012. Direttiva del Ministero dell'Interno sui sistemi di videosorveglianza in ambito comunale;
  12. La Circolare del Ministero dell’interno dell’8 febbraio 2005, n. 558/A/421.2/70/456.
  13. Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e manuale, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 in materia di misure di sicurezza, ad opera di soggetti appositamente autorizzati in ottemperanza a quanto previsto dagli art. 29 GDPR 2016/ 679 Eventuali altri trattamenti soggetti a norme penali o disciplinati da norme procedurali di natura penale (ivi compresa la Direttiva UE n. 680/2016) non rientrano nell'ambito di applicazione del GDPR.
  14. Finalità.  Il trattamento è altresì finalizzato:

a) prevenire e reprimere atti delittuosi, attività illecite ed episodi di microcriminalità commessi sul territorio comunale, al fine di garantire maggiore sicurezza ai cittadini nell’ambito del più ampio concetto di “sicurezza urbana” di cui all’articolo 4 del decreto legge n. 14/2017 e delle attribuzioni del Sindaco in qualità di autorità locale di cui all’art. 50 e di ufficiale di governo di cui all’art. 54 comma 4 e 4-bis del d.lvo 267/2000;

b) prevenire e reprimere ogni tipo di illecito, di natura penale o amministrativa, in particolare legato a fenomeni di degrado e abbandono di rifiuti, e svolgere i controlli volti ad accertare e sanzionare le violazioni delle norme contenute nel regolamento di polizia urbana, nei regolamenti locali in genere e nelle ordinanze sindacali;

c) vigilare sull’integrità, sulla conservazione e sulla tutela del patrimonio pubblico e privato,

d) tutelare l’ordine, il decoro e la quiete pubblica;

e) controllare aree specifiche del territorio comunale;

f) monitorare i flussi di traffico .

  1. Modalità Trattamento dei dati

I dati relativi alle immagini del sistema di video sorveglianza sono salvati in una banca dati in formato digitale memorizzata su un server ubicato in adeguati locali  nella disponibilità del comune. Il trattamento dei dati avviene in modo lecito e corretto e, comunque, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza. Ai locali e ai dispositivi informatici utilizzati per la gestione delle registrazioni sono applicate misure di sicurezza e di protezione adeguate,

  1. Periodo di Conservazione

Tutti i dati registrati dal sistema di video sorveglianza sono conservati per il periodo di tempo massimo previsto dalle normative di legge pari a 7 giorni

  1. I dati personali non sono soggetti a diffusione da parte di questo Ente e non sono soggetti a trasferimento in altro stato.
  2. Diritti dell'interessato

Il Regolamento Europeo conferisce all'Interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal Titolare la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali qualora il soggetto sia identificabile nelle registrazioni e di verificare le finalità, le modalità e la logica del trattamento. Il soggetto identificabile può esercitare il diritto di accesso che può comprendere eventuali dati riferiti a terzi solo nei limiti previsti dalla normativa, ovvero nei soli casi in cui la scomposizione dei dati trattati o la privazione di alcuni elementi renda incomprensibili i dati personali relativi all’interessato. In riferimento alle immagini registrate non è in concreto esercitabile il diritto di aggiornamento, rettificazione o integrazione in considerazione della natura intrinseca dei dati raccolti, in quanto si tratta di immagini raccolte in tempo reale riguardanti un fatto obiettivo. Viceversa, l’interessato ha diritto di ottenere il blocco dei dati qualora essi siano trattati in violazione di legge.

Ubicazioni delle telecamere di Ripresa dell’impianto di video sorveglianza

Nella planimetria  allegata sono riportate le ubicazioni delle telecamere dell’impianto di video sorveglianza attivato dal Comune di Cento L’ambito di azione delle telecamere è indirizzato alle zone di pertinenza pubblica o accessibili al pubblico. Saranno evitate, salvo necessità, immagini ingrandite o dettagli non rilevanti.Il sistema di videosorveglianza comporta esclusivamente il trattamento di dati personali rilevati mediante riprese video che, in relazione ai luoghi di installazione delle telecamere, possono riguardare soggetti, mezzi di trasporto ed altre cose presenti nell'area interessata dalla sorveglianza    

Condividi