Bambini che giocano all'aperto
Data di ultima modifica: 
04 Giugno 2020

Protocollo regionale sui Centri Estivi

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato il protocollo regionale relativo ai centri estivi.

I soggetti gestori privati che intendono attivare un centro estivo, anche qualora si svolga presso strutture o spazi, normalmente destinati ad altra attività, devono inoltrare all'Amministrazione Comunale sede della struttura una Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi dell’art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”). Tale Dichiarazione deve essere firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica e deve attestare il possesso dei requisiti previsti dal Protocollo regionale unitamente all'impegno a provvedere alla copertura assicurativa di tutto il personale coinvolto, degli eventuali operatori volontari e dei frequentanti al campo estivo. La Dichiarazione deve essere redatta secondo il fac-simile, allegato 2 al Protocollo regionale, ed inviata al Comune entro l'8 giugno 2020 per i soggetti gestori che inizieranno l'attività il 15 giugno, mentre per quelli che inizieranno successivamente, sarà necessario l'invio della dichiarazione una settimana prima dell'avvio del campo solare.

Ai fini dei controlli di pertinenza, il comune trasmetterà all’Ausl competente l’elenco dei centri estivi attivati.

La normativa regionale prevede poi che il Comune eserciti sui centri estivi a favore di minori, ai sensi dell’art. 4, comma 2, lettera b e dell’art. 14, comma 12, della L.R. 14/08 e ss.mm. e del relativo regolamento comunale, le funzioni di vigilanza sul funzionamento delle strutture, dei servizi e delle attività, fatti salvi i controlli di competenza dell'autorità sanitaria. L'attivazione di un centro estivo senza la presentazione della dichiarazione comporterà la sospensione delle attività e l'applicazione delle sanzioni previste dal regolamento comunale.

ATTENZIONE: quest'anno non è necessaria la presentazione di una SCIA ma è richiesta la compilazione della dichiarazione sostitutiva prevista dal  Protocollo regionale sui Centri Estivi.

 


 

 

Condividi

Area tematica: 
Centri estivi