Vai alla Home Page del Comune di Cento (Ferrara) Ritorna alla Home Page
Sabato, 20 Gennaio 2018
Info in English Info auf Deutsch
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
Logo stampa

Piano antiallagamento, incontro in Regione per individuare le risorse per il secondo stralcio.


Il piano di prevenzione e sicurezza idraulica del centese è stato al centro, giovedì 11 gennaio, dell'incontro fra il sindaco di Cento, Fabrizio Toselli, il presidente e il direttore dell'area tecnica del Consorzio di Bonifica, Franco Dalle Vacche e Gianni Tebaldi, e Paola Gazzolo, assessore regionale alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna.

Nel corso della riunione è stata illustrata l'attività sinora condotta, che vede approssimarsi la conclusione del primo stralcio del piano antiallagamenti, e soprattutto si è discusso del prosieguo delle opere.

«In una logica di realismo e di prudenza - affermano Toselli e dalla Vacche - abbiamo chiesto di suddividere gli ultimi due stralci previsti per concentrarci in particolare sul secondo, funzionale all'efficacia di quanto già realizzato sinora. In merito abbiamo ottenuto garanzia sulla volontà della Regione di candidarlo a finanziamento, per sei milioni di euro, e rassicurazioni sulle concrete possibilità di ricevere tali risorse. In ragione di ciò Comune e Consorzio hanno deciso di dare impulso a questa operazione finanziandone e attuandone la progettazione, fino a giungere alla fase di cantierizzazione».

Il secondo stralcio prevede la realizzazione di opere di difesa idraulica dell'abitato principalmente rispetto alle acque provenienti da sud.

«L'investimento di Comune e Consorzio vuole rappresentare un segnale di impegno, congiunto e condiviso, a fronte di positive rassicurazioni: un atto di reciproca fiducia nell'interesse della comunità. La volontà è di fare la nostra parte e di non attendere nel dare corso a un progetto tanto importante quanto di notevole complessità, riducendo peraltro i tempi nel farci trovare pronti alla cantierizzazione nel momento in cui arriveranno le risorse».

Il prossimo passaggio sarà un nuovo incontro in Regione, fra circa un mese, per un aggiornamento.

 

 
 
 
crediti | accessibilità