Vai alla Home Page del Comune di Cento (Ferrara) Ritorna alla Home Page
Sabato, 20 Gennaio 2018
Info in English Info auf Deutsch
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
Logo stampa

Il Comune apre la consultazione su trasparenza e anticorruzione.


Il Comune di Cento, nell'ambito delle iniziative e delle attività condotte in materia di trasparenza e degli interventi per la prevenzione e il contrasto della corruzione, dovrà approvare entro 31 gennaio prossimo il 'Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e di Trasparenza (PTPCT) 2018/2020'.

«Trasparenza, partecipazione, innovazione - spiega Matteo Fortini, assessore ai Servizi ai cittadini - sono i tre temi portanti dell'amministrazione aperta, che coinvolga i cittadini e permetta loro di essere partecipi dei procedimenti degli Enti non da semplici spettatori o censori, ma da collaboratori attivi e informati».

A tal proposito l'Amministrazione ha aperto una fase di consultazione, che si concluderà il 23 di gennaio, nella quale i gruppi e i singoli potranno sollevare osservazioni e miglioramenti all'attuale Piano Triennale. «Confido - afferma Fortini - nella disponibilità ad avanzare proposte, commenti o anche soltanto a confermare le scelte, per raggiungere insieme un documento il più possibile condiviso, a partire dal quale lavorare insieme, ciascuno per le proprie competenze».

Il PTPCT ha come oggetto la prevenzione di quei comportamenti che intaccano la capacità dell'ente di assolvere per intero e puntualmente le sue funzioni istituzionali e quelle indicate dall'organo di indirizzo politico. Tale prevenzione è articolata in obiettivi strategici: ridurre le opportunità che si manifestino casi di corruzione, aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione, creare un contesto sfavorevole alla corruzione, prevenire il formarsi di comportamenti che contrastano con la cura dell'interesse pubblico e pregiudichino l'imparzialità delle amministrazioni e dei soggetti che svolgono attività di pubblico interesse.

Obiettivo è quindi quello di combattere la "cattiva amministrazione", ovvero l'attività che non rispetta i parametri del "buon andamento" e "dell'imparzialità", verificare la legittimità degli atti e così contrastare l'illegalità. La trasparenza è un metodo di lavoro che abilita la partecipazione e scoraggia i fenomeni di corruzione e di mala gestione.

Al link http://www.comune.cento.fe.it/servizionline/avvisi/pagina172.html è possibile reperire tutte le informazioni utili per partecipare.

 
 
 
crediti | accessibilità