Vai alla Home Page del Comune di Cento (Ferrara) Ritorna alla Home Page
Venerdì, 18 Agosto 2017
Info in English Info auf Deutsch
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
Logo stampa

la Regione approva il progetto "Punto tutto su...Cento!"


La Regione ha confermato l'intenzione di portare all'approvazione definitiva - con relativo riconoscimento di contributo - la proposta di progetto, avanzata dal Comune di Cento nella promozione della cultura della legalità: 'Punto tutto su... Cento!'.

Il progetto parte dalla considerazione che per affrontare la complessità del fenomeno del gioco d'azzardo - specificatamente tra le giovani generazioni - è importante puntare su welfare di comunità, su spazi in cui sperimentare autonomia e responsabilità civile, su nuove reti di relazioni sociali e culturali, su attività concrete per lo sviluppo di competenze e saperi da condividere con i propri coetanei e con gli adulti nel proprio contesto di vita.
Sue finalità principali sono rafforzare la prevenzione e l'informazione sui rischi sociali, economici e culturali connessi al gioco d'azzardo e sulle sue derive e declinazioni criminali; strutturare sul territorio un'ulteriore esperienza di educazione alla legalità e di relazioni sociali positive, di welfare di comunità, di ritessitura di reti tra diversi protagonisti del territorio e di scambi di conoscenze, saperi e buone pratiche; rafforzare la connessione tra le diverse agenzie e iniziative educative e di legalità del territorio; offrire continuità ad azioni già attivate dall'Amministrazione comunale sul fenomeno e risposta concreta alle scuole che hanno già manifestato interesse ad affrontare il tema del gioco d'azzardo.

Il progetto si sviluppa su sei azioni: la prima rivolta alla Commissione Legalità del CCRR (Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi) di Cento (riflessione sui temi, audizioni e relazione finale al Consiglio Comunale); la seconda è rivolta alle scuole (laboratori di media education e radiofonici); la terza e la quarta azione sono rivolte a ragazzi dei centri giovanili, rappresentanti del CCRR e partecipanti ai laboratori radiofonici (laboratorio di video giornalismo e laboratorio di radiodramma). La quinta azione è rivolta al Tavolo Adolescenza del Comune di Cento (workshop formativo per insegnanti, educatori, caregivers). La sesta azione consiste in un evento finale che termina il progetto.
Sono dunque previste collaborazioni con il Tavolo dei Giovani, il Gruppo scout Cento, quattro Istituti Comprensivi e tre scuole superiori del Comune di Cento, il presidio Libera del Cento Pievese.

La risposta positiva della Regione fonda sul riconoscimento del fatto che il progetto rientra nelle finalità della Legge Regionale 18/2016, 'Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili', e prefigura interventi importanti per contrastare l'infiltrazione mafiosa nel territorio regionale.

 
 
 
crediti | accessibilità